Qualcomm mostra le potenzialità di Windows 10 sul suo Snapdragon 835!

di Nikolas Pitzolu 0

Durante il Computex 2017, Qualcomm ci fa vedere come gira Windows 10 ricompilato sotto architettura ARM, grazie a Snapdragon 835. La rivoluzione è sempre più vicina!

Entro la fine del 2017 arriveranno sul mercato i primi dispositivi che faranno girare la versione Full di Windows 10 sotto una nuova concezione. Questa variante di Windows è si, ricompilata su architettura ARM ma – all’atto pratico – è tranquillamente paragonabile ad una versione che troviamo su un comune notebook/PC.

Mettiamo il caso che un’Applicazione che usavamo 5 anni fa su Windows 7 fosse a noi cara, funzionerà a dovere anche con un cuore pulsante avente diversa architettura sotto Windows 10.

Com’è possibile tutto ciò? Attraverso l’emulazione! E sono finiti i tempi in cui il collo di bottiglia era la potenza, che non era abbastanza per garantire una buona fruizione del sistema operativo utilizzando tale “escamotage software”.

Ora la potenza non è più un problema, lo Snapdragon 835 riesce a garantire un’usabilità ottimizzata e perfettamente in linea con le prestazioni che ci si aspetta da un uso scrivania.

Ed è proprio questo che Qualcomm ci dimostra nel seguente video:

I primi partner produttori, continua Qualcomm, saranno Asus, Lenovo e HP. Ma come e quali saranno i dispositivi che integreranno lo Snapdragon 835 con la variante di Windows 10?

Non c’è un vero e proprio terminale di riferimento, bensì le capacità che il binomio Windows 10 e ARM potranno garantire. Come ad esempio la minor richiesta di energia da parte del chipset ARM confronto a quello Intel, oppure ancora la possibilità di avere a disposizione un Modem integrato Gigabit, cui Qualcomm sta puntando tanto: X16 LTE.

Il target di riferimento, presa visione del video, è sicuramente quello Professional con la Suite Office sempre in primo piano!

Ne sapremo senz’altro a breve, anche perché la lotta tra i due Chipmaker Intel e ARM si erigerà a suon di prestazioni!

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.