Microsoft acquisisce Avere System per un futuro dall’intelligenza artificiale in Cloud!

di Nikolas Pitzolu 0

Quasi in sordina, Microsoft ha comunicato di aver acquisito la realtà Aver System che l’aiuterà a portare la potenza dell’intelligenza artificiale in Cloud!

Con una cifra ancora non comunicata, Microsoft ha affermato di aver acquistato la società Avere System e il suo know how riguardo la piattaforma Cloud Computing legata all’Intelligenza Artificiale.

E’ chiaro come se nel 2017 la sigla IA ci ha solo investito in maniera lievissima, nel 2018 e negli anni a venire si concretizzerà in maniera sempre più importante, andando ad incrociare la sua strada con il Cloud Computing e con tutte le potenzialità che entrambi i settori hanno l’opportunità di far fruire.

Nel 2015 la società Avere System è stata una delle maggiori realtà che si è distinta in ricerca e sviluppo all’interno del problem solving declinato al mondo Cloud, aiutando diverse aziende ad affrontare in maniera più semplice ed efficace il nuovo modo di operare in Cloud.

Microsoft ha notato e potenzialità dell’azienda negli anni, seguendo da vicino la sua evoluzione, tanto da pensare di acquisirla sotto il proprio ordine esecutivo.

Oltre al mondo Cloud, Avere System è strettamente legata al settore dell’archiviazione di ingenti moli di dati all’interno dei suoi data center e del suo Cloud Computing operativo da remoto.

Si perché nei suoi stabilimenti la società “noleggia” i suoi potentissimi computer per il calcolo di dati ad alte prestazioni, chiaramente per poi trasportarli sia in ingresso che in uscita attraverso la rete.

Come ogni acquisizione, Microsoft si è affrettata a confermare che non c’è ragion d’essere che la forza lavoro venga diminuita o che vengano chiusi stabilimenti e/o quartier generale finora utilizzati: gli uffici siti in Pittsburgh (America) verranno tenuti aperti, anzi, verrà allargata la famiglia includendo la forza lavoro all’interno dei team che già si occupano di Windows Azure.

Infine, da ricordare come anche Google e Western Digital avessero notato le capacità dell’azienda investendo su di lei tempo fa.

Ma Microsoft è stata più scaltra e intelligente mettendo a segno il colpo di questo inizio 2018, nonostante le due aziende sopra citate già gli stavano puntando gli occhi addosso!

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.