Paul Allen: addio al confondatore di Microsoft

di Claudio Stoduto 0

Nella tarda serata di ieri sera, è morto Paul Allen colui il quale aveva fondato Microsoft insieme a Bill Gates diversi anni fa, più precisamente in quel lontano 1975 considerato da molti come un anno fondamentale per l’informatica mondiale.

L’ex dirigente di Microsoft aveva scoperto di essere affetto da un brutto problema già nel 1983 dopo una prima diagnosi che gli aveva per l’appunto mostrato come il male fosse attanagliato all’interno del suo corpo. Tuttavia le cure sembravano funzionare al punto tale che il peggio sembrava poter essere già passato negli anni scorsi. Purtroppo però non è bastato e giusto poche settimane fa Paul Allen si era nuovamente accorto cOne qualcosa non andasse. È emerso dai primi controlli che c’era una recidiva del linfoma non Hodgkin e che questo poteva comportare a della complicazioni molto gravi per la sua salute. Tuttavia lo stesso interessato si era dimostrato molto positivo nei confronti della stessa bestia che lo aveva nuovamente colpito dicendo addirittura di essere fiducioso dei trattamenti che avrebbe iniziato sin da subito ad operare. Tutto questo non è servito e purtroppo nemmeno è bastato.

Come detto in apertura, insieme a Bill Gates ha fondato Microsoft ormai diversi anni fa lasciando poi l’azienda per perseguire due strade differenti. La prima era quella filantropico con tutta una serie di attività benefiche che avrebbero portato non pochi benefici a chi ne aveva realmente bisogno. La seconda invece era quella relativa alla sua seconda società, Vulcan, con la quale iniziò ad operare a livello economico investendo in progetti ed aziende che avrebbero potuto generare qualcosa di innovativo e diverso sul mercato o perché no qualcosa di unico. A conferma poi della sua grande dedizione nei confronti della beneficienza, nel 2010 ha cominciato come la maggior parte del suo patrimonio, stimato intorno ai 20 miliardi di dollari, fosse andato proprio in aiuto dei più bisognosi dopo la sua forte.

A seguire il ricordo di Satya Nadella, CEO oggi di Microsoft:

I contributi di Paul Allen alla nostra compagnia, al nostro settore, e alla nostra comunità sono indispensabili. Come confondatore di Microsoft, con il suo modo quieto e tenace ha creato organizzazioni, esperienze e prodotti magici, e così facendo, ha cambiato il mondo. Ho imparato così tanto da lui, la sua curiosità e la tensione verso standard elevati è qualcosa che continuerà ad ispirare me e tutti noi in Microsoft. I nostri cuori sono con la famiglia di Paul e con i suoi cari. Riposa in pace.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.