Trapela la roadmap dei prossimi prodotti Surface di Microsoft!

di Claudio Stoduto 0

Nemmeno ventiquattro ore dopo, torniamo già a parlare dei prossimi prodotti della linea Surface di Microsoft grazie a delle indiscrezioni che sono arrivate in queste ore dalla Rete che ci faranno sicuramente molto piacere visto che si parla di possibili date di lancio di tal dispositivi.

C’è molto interesse intorno all’azienda americana ed al suo operato dopo che nel corso di questi anni ha saputo piano piano conquistare sempre di più i clienti ed in consumatori con dei prodotti sempre più performanti e concreti a discapito dello loro prime generazione. Come ogni cosa però, dopo un po’ il consumatore chiede un rinnovo ed una serie di novità che vanno oltre il classico update hardware che Microsoft, e la stessa Apple giusto per fare un paragone, fanno praticamente in maniera ciclica ogni 8 o 12 mesi.

Per questo si parla in maniera insistente già delle prossima generazione dei Surface 2019 nonostante siano stati appena presentati i modelli 2018 che, come già detto più volte, non hanno stravolto il mercato come in tanti si potevano immaginare. Già perché dopo il lancio del Microsoft Surface GO un po’ tutti ci aspettavamo lo sbarco delle porte USB di tipo C anche sui modelli Pro salvo poi non vedere niente di tutto questo, anzi l’esatto contrario. Spazio ancora alla Surface Port che comporta poi la possibilità di poter utilizzare la dock dedicata, sviluppata sempre dalla stessa Microsoft, e venduta separatamente. Insomma un bell’introito da questo punto di vista pur essendo un prodotto di nicchia e non comprato da moltissimi utenti. Mentre il Surface GO praticamente, come hanno riportato le indagini del mercato, ha visto come nessun utente utilizzasse la porta proprietaria di ricarica in favore della USB type-C.

Ad ogni modo le informazioni di oggi parlano non soltanto di questa porta che potrebbe arrivare già nella prossima generazione dei modelli Surface, speriamo almeno, ma anche di una grande novità riguardante i processori AMD. Pare infatti che Microsoft stia lavorando anche da questo punto di vista dopo un idillio con Intel durato praticamente dal primo Surface RT fino ad oggi. Non è ancora chiaro se verrà offerta come seconda variante o se è previsto un passaggio completo della piattaforma verso tale tecnologia. Secondo noi, la scelta più probabile è che Microsoft permetta in fase di configurazione quale configurazione scegliere dando quindi all’utente la scelta finale di ciò che va ad acquistare e senza imporre nulla dal suo punto di vista. Questa soluzione dovrebbero per arrivare, almeno per il momento, solamente sul Surface Laptop e non sui modelli tablet o fissi.

Entrando più nel dettaglio, le date emerse relative ai prossimi rilasci parlano abbastanza chiare da sole:

  • Surface-branded ambient computing device – primavera 2019
  • Surface Pro con USB-C e cornici ridotte – Q4 2019
  • Surface Laptop con processori AMD – Q4 2019
  • Tablet pieghevole Andromeda con due schermi e connessione LTE – H2 2019
  • Nuovo Surface Book – Q1 2020
  • Surface Monitor/Studio – 2020

A nostro avviso quelle da tenere più in considerazione sono un paio. Sicuramente, come detto in precedenza, il nuovo Surface Laptop con piattaforma AMD potrebbe essere estremamente interessante e bisognerà capire come e quando potrà essere spinto sia dal punto di vista hardware che del software visto che Microsoft dovrà lavorare direttamente anche su questo aspetto. In secondo luogo poi c’è la presentazione dei nuovi Surface Pro che arriveranno sul finire dell’anno, come da ogni previsione, e che porteranno quindi anche un design completamente nuovo, più compatto e rivisto sotto ogni aspetto il che non è affatto male. Ultima, ma non meno importante perché forse è quella più intrigante, è la presentazione del tablet pieghevole Andromeda su cui abbiamo fatto già mille mila discorsi nel corso del tempo e degli anni e su cui, ad oggi, non abbiamo avuto mai tante conferme positive. Si parla già di 2019 ma con una data che potrebbe essere considerata a partire dalla seconda metà fino alla fine del prossimo anno, ergo un gran bel lasso di tempo purtroppo. Ed il Surface GO in tutto questo? Ecco una bella domanda. Speriamo che Microsoft possa attuare una piccola rivisitazione hardware nel corso dei prossimi mesi, ma al momento non parrebbe essere in procinto alcun restyling per l’ultimo arrivato della famiglia dei tablet della società americana.

Si prospetta quindi un gran bell’anno!

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.