Microsoft al lavoro sul successore di Edge basato su Chromium

di Giuseppe La Terza 0

Il browser Web Microsoft Edge ha riscosso poco successo dal suo debutto su Windows 10 nel 2015. Realizzato da zero con un nuovo motore di rendering noto come EdgeHTML, Microsoft Edge è stato progettato per essere veloce, leggero e sicuro, ma è stato lanciato con alcuni problemi che hanno portato gli utenti a passare alla concorrenza. Quale sarà il suo futuro?

Da allora Edge ha faticato a guadagnare posizioni, sopratutto a causa della continua instabilità e alla mancanza di mindshare, dagli utenti e dagli sviluppatori web.

Presto arriverà il nuovo browser di Microsoft

Per questo motivo, sembra che Microsoft abbandonerà EdgeHTML e sembra essere già al lavoro su un nuovo browser web basato su Chromium, un motore di rendering reso popolare dal browser Chrome di Google. Nome in codice Anaheim, questo nuovo browser per Windows 10 sostituirà Edge come browser predefinito sulla piattaforma. In questo momento non si sa se Anaheim utilizzerà sempre il nome Edge o ne avrà uno nuovo, o se l’interfaccia utente tra Edge e Anaheim sarà diversa.

Molti saranno felici di sapere che Microsoft sta finalmente adottando un motore di rendering diverso per il browser Web predefinito su Windows 10. Utilizzando Chromium i siti web dovrebbero comportarsi proprio come fanno su Google Chrome anche nel nuovo browser Microsoft. Questo è il primo passo verso la rivitalizzazione del browser Web incorporato di Windows 10 per gli utenti su PC e smartphone. Su iOS e Android Edge utilizza già motori di rendering nativi per queste piattaforme, quindi non cambierà molto su questo fronte.

Si prevede che Microsoft presenterà Anaheim durante il ciclo di sviluppo di Windows 10 19H1, che gli Insider stanno attualmente testando nell’anello Fast. Il browser Web di Microsoft sarà finalmente in grado di competere con Chrome, Opera e Firefox, e coloro che invece utilizzano l’ecosistema Microsoft avranno finalmente un browser all’altezza.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.