Kensington SD7000 disponibile: trasformate il vostro Surface Pro in uno Studio

di Claudio Stoduto 0

Quando qualche mese fa Kensington annunciò la nuova dock SD7000 tutti quanti rimanemmo in parte stupiti per diversi motivi. In primo luogo ci stupì moltissimo come una società di terze parti si fosse impegnata nel realizzare un prodotto praticamente unico sul mercato e dedicato alla fine ad una nicchia di utenti. In secondo luogo per la cura, la qualità e la genialità con cui esso è stato realizzato sotto parecchi punti di vista.

Da luglio ad oggi comunque di mesi ne sono passati così come di giorni dalla possibilità di vedere finalmente questo dispositivo operativo e in vendita sul mercato per tutti gli utenti potenzialmente interessati. È cresciuta l’attesa così come l’interesse piano piano grazie e soprattutto ad una questione economica oltre che di tutti i pregi citati in precedenza.

Ma in cosa consiste questo Kensington SD7000? Per chi ancora non sapesse di cosa stiamo parlando, è una sorta di accessorio e stand in grado di trasformare il vostro Microsoft Surface Pro in un piccolo e compatto Surface Studio. Quest’ultimo è una delle ultime creazioni di Microsoft in questo ambiente e che ha portato una ventata di aria fresca da questo punto di vista per quanto riguarda le macchine hardware prodotte dalla società americana in maniera diretta. Quali sarebbero i vantaggi? Sostanzialmente diversi. In primo luogo si potrebbe facilmente avere in un singolo prodotto una dock di ricarica ma non solo per questo dispositivo. Infatti notiamo come i suoi pregi siano parecchi a partire dallo spazio dedicato ancora per la Surface Pen fino ad arrivare poi a tutte le connessioni presenti sul retro del dispositivo. Infatti non mancano le varie porte HDMI, Ethernet e via dicendo così da collegare, con un singolo movimento, tutte le periferiche al nostro Surface Pro.

Parlando proprio dell’inserimento, è qui dove Kensington si è voluta maggiormente impegnare nel realizzare qualcosa di realmente concreto. L’accessori infatti mostra molto da vicino come in pochissimo tempo si possa inserire e poi rimuovere il tablet. La facilità di applicazione è imbarazzante e solo per questo motivo avrebbe quasi da solo l’acquisto, non trovate? Se ad esso sommate poi la comodità di avere praticamente ogni genere di accessibilità già li pronta e connessa, beh wow! Ad ogni modo i vantaggi sono notevoli tra cui anche il non dover utilizzare l’alimentatore del Surface Pro. Infatti, avendo un suo trasformatore dedicato e più potente di quello in confezione, si potrà avere collegato solamente un cavo alla corrente in grado di ricaricare il tablet ed alimentare tutto il necessario ad esso collegato.

Non è un prodotto economico, sia chiaro. Su Amazon Italia costa circa 470 euro oggi ma vi diciamo semplicemente perché varrebbe la pena acquistarlo. Il prezzo della dock originale di Microsoft non è poi così tanto basso e, sebbene stia spesso sotto i 200 euro, comunque costa quasi la metà di questo pur avendo non tutte le medesime funzioni. Detto questo poi si perderebbe la possibiltà di avere uno stand mobile ed in grado di spostare e variare l’altezza del tablet. Pensate infatti ad installare questa dock direttamente su una scrivania, arrivare la sera e collegarci al volo il tablet che automaticamente andrà in ricarica e si collegherà a tutte le periferiche connesse. Dal nostro punto di vista, al netto di tutto, è sicuramente un prodotto intelligente ed interessante, a patto che comunque usiate il vostro Surface Pro in una determinata maniera.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.