Arrivano i primi screenshot di Edge basato su Chromium [Download attivo]

di Claudio Stoduto 0

"]

Torniamo a parlare di una delle novità riguardanti Microsoft Edge e che forse nessuno di noi ha mai seriamente preso in considerazione nel corso di questi mesi. Parliamo dell’avvicinamento di Microsoft nei confronti di Google per quanto riguarda il proprio browser web così da poterlo ristudiare da zero, migliorare ed integrare al meglio nel prossimo update sostanzioso del proprio sistema operativo.

Quando venne annunciata nei mesi passati, la riprogettazione di Microsoft Edge tutti noi ci saremmo aspettati una sorta di Google Chrome già presente dentro al relativo computer con Windows 10 in maniera tale da non dover poi ricorrere, come spesso è successo, alla installazione del browser web tramite terze parti.

Quelli che arrivano oggi sono i primi veri screenshot quindi di Edge basato su Chromium, la versione open di Chrome rilasciata da Google, e che mostra fortunatamente tante analogie con quelle del sistema di navigazione più diffuso al mondo sui vari sistemi operativi desktop e non solo.

La paura generale era quella, e va detto purtroppo, che Microsoft andasse a snaturare quella che per molti è stata una delle peculiarità del browser di Google: la personalizzazione. Invece quanto mostrato oggi spegne subito ogni genere di dubbio andando a mettere da parte quelle che erano già le potenziali remore per offrire invece agli utenti una visione generale decisamente più appagante di quello che sarà in sé per sé il software. Non mancheranno le estensioni che si erano presenti ovviamente anche nella vecchia versione di Edge sviluppata dalla sola Microsoft, ma che qui potranno sfruttare il grande campo che fa capo al nome di Chrome Web Store in cui potrete trovare praticamente ogni genere di risposta alle vostre singole richieste. Discorso quindi analogo per quanto riguarda poi la possibilità di personalizzazione del sistema dove dovremmo ancora andare a cercare di capire se ci sarà la possibilità di poter installare dei temi di terze parti o se più semplicemente bisognerà accontentarsi di quelli che sono i temi oggi a disposizione (chiaro, medio e scuro). Una cosa importante però c’è e la notiamo proprio da queste prime immagini: la sincronizzazione di un proprio account. Anche qui tutti pensiamo che si possa trattare del relativo account Google che però andrebbe in contraddizione con il resto del sistema operativo che invece vuole un account Microsoft per poter funzionare al meglio. Ora, detto fra di noi, non pensiamo che l’apertura di Google si sia spinta così tanto a fondo però va detto anche che non sarebbe poi nemmeno così tanto sbagliato da questo punto di vista. Attendiamo a questo punto una conferma anche se siamo certi che si possa facilmente trattare di un login relativo alla possibilità di sincronizzare le password, le estensioni e qualche altro dettaglio di questo genere.

Quando arriverà il tutto? Bella domanda. Ad oggi non si hanno ancora delle notizie certe all 100% ma ci attendiamo delle conferme, positive o negative, nel corso delle prossime settimane così da poter anche intendere una soluzione potenziale per il download.

Noi siamo curiosi di provarlo con mano, voi?

Aggiornamento: è arrivato il link per un primo download!

"]
Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.