Windows Hello: FIDO2 certified ottenuta, non servono più password

di Nikolas Pitzolu 0

Windows Hello ottiene la certificazione FIDO2, questo risultato contribuirà a far sparire man mano l’utilizzo delle care e vecchie password!

Proprio come Android, che ha ricevuto la certificazione FIDO2 durante il corso del Mobile World Congress 2019, anche la tecnologia biometrica Windows Hello ha ricevuto l’OK dalla FIDO Alliance.

Ma cos’è FIDO2? Questa tecnologia di autenticazione Open è sempre più utilizzata, supportata dalle grandi aziende ed è considerata quasi uno standard nel settore. Fondamentalmente è un connubio tra WebAuthn e CTAP, due funzioni che fanno un lavoro rigorosamente “sotto coperta”: il primo fa un lavoro di “traduzione” dei protocolli di sicurezza che si scambiano durante la navigazione delle pagine Web e il secondo può utilizzare periferiche attendibili – USB, NFC, Bluetooth, etc per l’autenticazione bypassando l’uso della solita password.

Quindi questo vuol dire che dall’aggiornamento di maggio 2019 (perché Microsoft ha attivato le API proprio dall’aggiornamento in distribuzione in questo mese) gli utilizzatori di Windows 10 potranno decidere di collegarsi ed accedere ai propri dispositivi utilizzando solo la biometria, ergo, il proprio volto.

Tutto ciò si ripercuoterà in positivo sui programmi che utilizziamo tutti i giorni, ad esempio i browser: Chrome, Firefox, lo stesso Edge, supportano FIDO2 e assieme a Window Hello potranno sincronizzare l’accesso ai proprio servizi usando solo il volto. Ovviamente non solo i browser, rimanendo su piattaforma Windows anche Outlook, Skype, Office, e man mano anche altri software saranno supportati.

Presto arriveranno anche i notebook, PC, ibridi, dispositivi stand-alone, etc che avranno il logo FIDO2 e lì riconosceremo immediatamente da questo perché saranno supportati all’utilizzo della tecnologia.

Tornando a Windows, Yogesh Mehta che è un dirigente Microsoft in forze alla sezione Azure, ha affermato che in questo contesto storico le password non piacciono a nessuno, fanno perdere tempo nella loro immissione ma che purtroppo sono linfa vitale per gli hacker e malintenzionati.

Infine, la FIDO Alliance ha stretto da anni accordi con aziende come Amazon, Google, la stessa Microsoft, Facebook, Samsung, PayPal, etc per aumentare e integrare la biometria come unica possibilità sicura per accedere e convalidare le operazioni personali. Potrete iniziare ad usare la funzione, avendo ovviamente i prerequisiti necessari, dal completamento dell’aggiornamento May 2019 che Microsoft ha annunciato ma ancora non ha indicato una data precisa per l’inizio del roll out.

Insomma, il futuro va incontro a nuovi metodi di biometria e questo è solo un tassello dei tanti per costruire un mondo senza più le ormai indispensabile password.

Fonte: TNW

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.