Microsoft revocherà le licenze Windows per i dispositivi Huawei | AGGIORNATO

di Giuseppe La Terza 0

Huawei

Era ormai solo questione di tempo, ma sembra che alla fine anche Microsoft è stata costretta a seguire le linee guida imposte da Trump, per cui ha disattivato la possibilità di attivare determinati dispositivi basati su Windows da Huawei.La notizia non è ancora ufficiale, ma il giornalista e analista russo Eldar Murtazin ha appreso che Microsoft ha mosso i primi passi in risposta al divieto del governo statunitense nei confronti di Huawei, revocando le licenze per i suoi prodotti sull’hardware Huawei.

Dopo la fine dei rapporti con Google, la fine dei rapporti con Microsoft potrebbe essere davvero devastante, sopratutto per una società, come quella cinese, che è da poco entrata nel settore PC, riscuotendo anche un buon successo.

Anche qui però i dettagli sono scarsi, infatti non è chiaro se la “revoca delle licenze” riguarda anche i sistemi già venduti agli utenti che sono già stati attivati tramite il server di Microsoft. Presumibilmente, i dispositivi Huawei basati su Windows non potranno più essere attivati nel solito modo, per cui questo colpirebbe anche i notebook che l’azienda vende attualmente, che necessiterebbero di una nuova licenza per Windows e altri prodotti Microsoft.

Al momento non ci sono dichiarazioni ufficiali di Microsoft a riguardo, ma aggiorneremo l’articolo non appena ci saranno novità, sia da parte di Huawei che Microsoft.


AGGIORNAMENTO 22/05: A conferma di quanto detto sopra, Microsoft ha silenziosamente rimosso Huawei MateBook X Pro dal suo Store, e facendo una rapida ricerca, possiamo notare che nessun altro prodotto Huawei è più disponibile.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.