HP Spectre x360 2019 è UFFICIALE

di Claudio Stoduto 0

Anche HP ha voluto dire la sua dal punto di vista dei nuovi notebook in questa seconda parte dell’anno ed ecco arrivare ufficialmente il nuovo modello di punta dell’azienda, il nuovo HP Spectre x360 2019.

Introdotta ormai diversi anni fa con un primo modello che a modo suo fece storia, la versione 2019 del prodotti di punta fra i portatili di HP è sicuramente un giusto compromesso fra quelle che sono le tecnologie attuali disponibili sul mercato e la strada intrapresa da molti produttori di hardware.

Nel caso specifico possiamo quindi dire che non ci stupisce affatto il non cambio di design del prodotto quanto invece la ricerca di quella che vuole essere una dimensione maggiormente compatta e più facile da trasportare. In tal senso il lavoro fatto è stato più che concreto visto che si è arrivati ad avere un rapporto display scocca vicino al 90% contro il 78% del modello precedente. Addio quindi alla cornice superiore del display così come viene assolutamente ristretta quella inferiore, rimpicciolendo anche il logo di HP stessa. Non è mancata poi una riprogettazione generale di quelle che sono diverse componenti come il nuovo sistema di raffreddamento e la webcam che funzionerà mediante degli infrarossi.

Parlando di specifiche tecniche invece, si parte dal modello base che monterà un processore Intel Core i5 di decima generazione con 8 GB di RAM LPDDR4, 256 GB di spazio interno ed infine un display da 13,3 pollici di diagonale con una risoluzione Full HD. Si sale poi nelle varie configurazioni fino al modello top di gamma che finalmente monta anche qui un display AMOLED 4K sempre da 13,3 pollici. Come fatto quindi da DELL sul suo XPS 13 di ultima generazione, anche HP ha voluto replicare in tal senso. Il processore montato in questo caso è un Intel Core i7 quad. Core sempre con 16 GB di memoria RAM ed 1 TB di SSD. Interessante come su praticamente tutti i modelli ad eccezione di quello di fascia bassa sia integrata anche una memoria Intel Optane da 32 GB. Il suo scopo è quello di migliorare ulteriormente le performance già ottime della macchina su cui è montata.

Prezzi? A partire da 1099 dollari per il modello base per salire poi ad un listino che non è ancora stato dichiarato per la variante 4K AMOLED. Attendiamo le conferme anche per il mercato italiano ed europeo nel corso delle prossime settimane.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.