Surface Pro 7, Laptop 3 e Surface 7 si mostrano in foto

di Claudio Stoduto 0

Manca ormai realmente poco alla presentazione ufficiale dei prossimi prodotti Surface di Microsoft che terrà una conferenza di lancio per il prossimo 2 ottobre, fra pochi giorni.

Ci sono parecchi dettagli ormai in Rete relativi alle novità che vedremo lanciate dall’azienda americana, fra cui un bel restyling di quella che è la componente Surface del suo portafoglio prodotti.

Come possiamo notare, sono emerse delle immagini che mostrano più da vicino i nuovi dispositivi di Microsoft in quelli che sono quasi certamente dei banner pubblicitari. Al netto delle differenze di questi rispetto agli anni scorsi, notiamo sin da subito la presenza del nuovo Surface Pro 7 nella foto sui gradini ma anche il nuovo Laptop 3 presente all’interno della scrivania. Purtroppo di questi si notano solamente le scocche estetiche che, come ampiamente confermato, arriveranno ancora in due differenti colorazioni. Spazio sia all’ottima nera introdotta lo scorso anno e con poche unità realmente disponibili e spazio anche alla classica silver chiara che abbiamo già imparato a conoscere nel tempo. In realtà sembra che per il Surface Laptop 3 possa esserci anche una nuova veste chiamata Poppy Red di cui ad oggi nessuno conosceva la sua esistenza, purtroppo.

A conti fatti possiamo quindi dire che si tratta di dispositivi che, secondo le recenti voci, potrebbero finalmente avere delle cornici estremamente sottili ma delle dimensioni non più compatte come ci si potrebbe attendere. Infatti sembra, anche da un primo impatto visivo, che i display possano essere cresciuti in dimensioni su tutti i modelli mostrati in queste ore. Sul Surface 7, che per molti è quello tenuto in mano nella prima foto in alto a sinistra, potremmo dire che si dovrebbe trattare della veste aggiornata del Surface GO oggi in commercio. Spazio quindi ad una variante non pro che perderà le potenziali porte USB di tipo A e la Mini Display Port in favore solo di una classica e standard USB di tipo C.

Insomma, come anticipato, c’è tanta carne al fuoco e secondo noi Microsoft potrà ampiamente dire la sua in questa seconda parte dell’anno.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.