Latitude 5G e Dell XPS 13 2020 borderless sono UFFICIALI

di Nikolas Pitzolu 0

Latitude 5G XPS 13 2020

A cavallo dell’apertura del CES di Las Vegas 2020, Dell annuncia i suoi nuovi modelli di notebook che rispondono alle parole d’ordine comodità e mobilità.

Ormai quando si parla di Dell, la maggior parte degli utenti è fiduciosa che il prodotto che sta andando ad acquistare sia sinonimo di qualità.

Nel limbo infinito di produttori di hardware OEM si è pian piano ricavato la propria nicchia. Si perché l’azienda non farà numeri incredibili (sopratutto dalle nostre parti dove trovarne qualcuno in un negozio fisico è un miraggio) ma chi lo acquista ne rimane estremamente soddisfatto.

Siamo all’inizio di gennaio e, come ogni anno, equivale a CES di Las Vegas! Qui Dell ha portato la sua nuova line-up, riconoscibile alla vista dal loro aspetto borderless, andando a rimettere in prima linea l’XPS 13 2020.

Il dispositivo possiede una diagonale del display da 13 pollici ed è incastonato in delle cornici sottili il tanto che basta per renderlo sicuro durante il trasporto o il viaggio. La parola viaggio non è scritta a caso perché Dell ha portato anche la nuova famiglia di dispositivi Latitude, che possiede all’interno un modem 5G utilizzabile inserendo una SIM.

Ora il Dell XPS 13 2020 vanta un formato 16:10 che assicura un’ottimizzazione molto capillare per tutto ciò che si fa con un portatile basato su Windows. Anche le dimensioni della profondità sono calate, ora è più sottile ma questo non ha bloccato gli ingegneri Dell che ne hanno aumentato le dimensioni del display, diminuendo all’osso lo spessore delle cornici.

Il display è in formato 16:10 come dicevamo, a tecnologia IPS da 13,4 pollici ed ha aumentato la propria luminosità del 25% rispetto al modello precedente. Dell non si risparmia assolutamente nemmeno con l’hardware andando ad offrire al cliente la possibilità di scegliere tra processori potenti e di media potenza ma, comunque, classificati tutti sotto la decima generazione. Il top delle prestazioni si avrà con la versione Intel Core i7, coadiuvato da 32 GB di memoria RAM ed SSD integrato da almeno 512 GB.

Tastiera meccanica a corsa breve che sfrutta tutta la larghezza possibile dello chassis e dona al portatile anche la possibilità di avere un Touchpad più grande. I materiali come sempre sono di ottima fattura, sia nella parte della tastiera sia nella parte dov’è alloggiato il display.

Dell XPS 13 2020 sarà preordinabile inizialmente in USA al prezzo di 999 dollari (versione base) con Windows 10, altrimenti sarà disponibile nella sua versione base ma con Ubuntu preinstallato al prezzo di 1199 dollari. Da febbraio arriverà anche in Italia, deduciamo che il prezzo sarà 1:1 e non convertito seguendo i tassi e la “moda attuale”. In ogni caso riaggiorneremo l’articolo con i prezzi per il nostro paese una volta da Dell comunicati.

E per chi vuole ancora di più? C’è il Dell Latitude 9510 con il suo display da 15 pollici, che per la prima volta integra un algoritmo di intelligenza artificiale! Questo garantisce un’ottimizzazione marcata e una sorta di apprendimento continuo di come usiamo il dispositivo.

Grazie alla sua “cura dei dettagli”, l’azienda dichiara fino a 30 ore di autonomia e, come detto in apertura, c’è la possibilità di utilizzare una SIM 5G per utilizzarlo in mobilità. Dell Latitude 9510 è il primo dispositivo dell’azienda ad essere dotato di WiFi 6 e, grazie al raffreddamento con ventole in carbonio, le sua temperature sono ben al di sotto del valore limite, pur stressando pienamente il dispositivo.

Come per l’XPS 13 2020 anche qui Dell ha integrato la possibilità di avere gli ultimi processori Intel, compreso il Core i7 di decina generazione che, assieme all’algoritmo di intelligenza artificiale, aiuta il sistema a consumare meno energia e prolungarne l’autonomia.

Latitude 9510 sarà disponibile a partire dal 26 marzo al prezzo di 1799 dollari che saranno tradotti sicuramente 1:1 commercializzandolo in Euro in Europa.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.